Parliamo di infortuni sul lavoro durante la guida. La Relazione Annuale dell’INAIL del 2022 dice che è la prima causa di morte sul lavoro.

Infortuni sul lavoro durante la guida: la Relazione Annuale dell’INAIL del 2022 ha evidenziato nuovamente come la prima causa di morte sul lavoro non siano gli incidenti in fabbrica o nei cantieri, bensì gli incidenti stradali. 

Gli infortuni mortali accertati sul lavoro nel 2022 sono stati 606, di cui il 60% “fuori dall’azienda”. Di 46 decessi totali, 44 sono stati stradali. Ciò significa che in Italia mediamente tre persone ogni giorno perdono la vita mentre lavorano, e principalmente mentre sono alla guida. 

La relazione dell’INAIL mostra inoltre una tabella differenziando gli infortuni “in occasione di Lavoro” e “In Itinere”: i primi sono tutti quelli che avvengono in orario lavorativo e nel caso di infortunio stradale a bordo di un veicolo aziendale o utilizzato per motivi lavorativi, invece gli infortuni “In Itinere” si verificano durante gli spostamenti da e per il lavoro. 

Perché venga riconosciuto l’indennizzo per un infortunio in itinere non ci devono però essere state deviazioni dal percorso non dovute dal lavoro e quelli provocati dall’abuso di alcolici, stupefacenti etc. Né se il conducente è senza patente. 

Fonte: fleetmagazine.com